CEV partner della Biennale per il progetto “Padiglione Venezia”

CEV partner della Biennale per il progetto “Padiglione Venezia”

Treviso, 24 maggio 2016

Cev alla Biennale di Architettura di Venezia 2016
Cev alla Biennale di Architettura di Venezia 2016

“Siamo stati coinvolti in questo progetto, a cui abbiamo aderito con molto entusiasmo –parla Valerio Vendramin– consapevoli del legame che ci lega al territorio veneto e dell’importanza di trovare momenti di condivisione e relazione umana e professionale.
Il momento storico, in lentissima ripresa, richiede un’edilizia e un’architettura che “sappiano fare la differenza”, ma soprattutto che siano oggetto di innovazione e fulcro di nuove proposte e messaggi.
In questo, noi di CEV ci riconosciamo pienamente fermamente convinti, da oltre 50 anni, che solo con passione ed innovazione sia veramente possibile evolvere e costruire in continuità con la tradizione.
Per questo ci sentiamo “partner” dell’Istituzione che ci ospita e, come tali, desideriamo creare percorsi condivisi nell’ottica di un’edilizia di qualità che può, e deve, diventare bene comune ed investimento sicuro per garantire il valore nel tempo.
Interpretare le esigenze del Committente e dei Progettisti per rendere ogni edificio un prodotto d’eccellenza, questa la nostra missione oggi come 50 anni fa.
Negli anni, abbiamo avuto il piacere di affiancare architetti di fama mondiale come Tadao Ando, Alberto Campo Baeza, Massimiliano Fuksas, Tobia Scarpa, Rem Koolhaas e John Pawson, che hanno arricchito il nostro know-how e la nostra sensibilità nei confronti del “costruire l’Architettura” .
Ma, se parliamo di tecniche costruttive innovative, allora non possiamo non citare l’applicazione del calcestruzzo faccia-vista architettonico, riproposto nel totem realizzato per il padiglione di Venezia, e del calcestruzzo disattivato, materiali frequentemente utilizzati nell’Architettura contemporanea per i quali abbiamo sviluppato processi produttivi che ci consentono di realizzare qualsiasi tipologia di manufatto, con risultati estetici sino ad ora difficili da immaginare.
Ma, alla fine restiamo sempre un’azienda familiare dove passione e dialogo muovono il nostro agire, consapevoli della storia che ci ha accompagnato fino ad oggi, con uno sguardo alle sfide che ci attendono.
Con questo spirito, vi aspettiamo al Padiglione Venezia alla 15° Mostra Internazionale di Architettura.

Condividi